x

Castello di Gripsholm

  1. Home
  2.  › 
  3. Svezia
  4.  › 
  5. Stoccolma
Con la sua posizione idilliaca direttamente sull'acqua e le sue inconfondibili mura e torri rosso mattone, Gripsholm è uno dei castelli più belli e più conosciuti della Scandinavia. In Germania, il castello di Gripsholm è noto a molti anche per l'omonimo racconto del 1931 di Kurt Tucholsky.

Il castello reale di Gustav Vasa

Il castello commissionato da Gustav Vasa nel XVI secolo si trova a circa 70 km a sud-est di Stoccolma su una piccola isola nel Mälaren, non lontano dal centro della città di Mariefred. Oltre alla sua funzione di struttura difensiva, il castello servì durante i secoli soprattutto come edificio residenziale di rappresentanza: sia per Gustav Vasa stesso, ma anche, per esempio, come residenza vedovile delle regine Maria Eleonora e Edvige Eleonora. Più volte, però, il castello è stato utilizzato anche come prigione. Uno degli esempi più importanti è il re svedese Gustavo IV Adolfo, che fu rovesciato nel 1809, imprigionato qui per 8 mesi e poi espulso dal paese.

Castello di Gripsholm e Kurt Tucholsky

Nel mondo di lingua tedesca, il castello di Gripsholm è diventato famoso soprattutto grazie al romanzo omonimo dello scrittore berlinese Kurt Tucholsky (1890 - 1935). La sua storia d'amore, pubblicata nel 1931, è una delle opere più note dell'autore, che emigrò in Svezia nel 1931. La sua tomba è anche molto vicina al castello: su sua richiesta, le sue ceneri furono sepolte sotto una quercia nel cimitero di Mariefred nel 1936.

La collezione di ritratti di Stato

Il castello di Gripsholm ospita la collezione di ritratti di Stato della Svezia (statens porträttsamling) con oltre 5000 pezzi. Fondata nel 1822, la collezione è una delle più antiche del mondo e, oltre ai ritratti classici, ha anche immagini di importanti personalità della storia recente della Svezia, come Olof Palme, Benny Andersson e Astrid Lindgren. [faq]

Biglietti e prezzi

  • Adulti 130 kr SEK
  • Studenti 65 kr SEK
  • I bambini (0-6) entrano gratis