x
  1. Home
  2.  › 
  3. Belgio
  4.  › 

Chiesa di Santa Valpurga

L’ex chiesa dei Gesuiti è un capolavoro barocco nella città vecchia di Bruges. La chiesa, che è piuttosto semplice all’esterno, ha un ricco interno barocco e impressiona con molti dettagli architettonici e un arredamento della chiesa riccamente decorato.

Sint-Walburgakerk

La chiesa di Santa Walburga è un’antica chiesa gesuita in stile barocco. Non ha una torre; una torre progettata nel XVIII secolo non poté essere completata per mancanza di denaro. La costruzione della chiesa risale ai progetti del maestro muratore di Bruges Pieter Huyssens. Dopo essersi unito ai gesuiti nel 1596, aveva aiutato a costruire vari edifici religiosi gesuiti in altre città, per lo più fiamminghe. Nel 1619 gli fu commissionata anche una chiesa a Bruges, che esprimeva i valori dell’ordine. Così la chiesa attuale fu costruita tra il 1619 e il 1643 e consacrata nel 1642. Fino all’abolizione dell’ordine dei gesuiti nel 1773, servì come chiesa per i seguaci di questo ordine e fu poi inizialmente chiusa. Nel 1778, la struttura fu riaperta e da allora è servita come chiesa parrocchiale di St. Walburg, sostituendo la chiesa precedente della parrocchia. Sono stati fatti alcuni miglioramenti architettonici. In questo periodo, anche la torre incompiuta doveva essere costruita.

Dagli anni ’60, ci sono state varie idee su ciò che dovrebbe essere fatto con l’edificio della chiesa. Dal 1960, l’edificio è stato utilizzato come sala da concerto. Dal 2012, i servizi sono stati tenuti solo in occasioni speciali come funerali e matrimoni. Dal 2015, anche solo per i funerali di un parrocchiano. Soprattutto dopo l’abolizione della parrocchia di Walburga e la sua incorporazione nella parrocchia di Sint Gillis, il futuro dell’edificio è incerto.

Da un punto di vista storico-culturale, la chiesa è di grande importanza, soprattutto per i dettagli architettonici all’interno, i mobili e l’arredamento. Tra gli arredi notevoli c’è il banco della comunione del 1695. Il banco di marmo bianco, che si estende per 24 metri per tutta la larghezza della chiesa, è decorato con diversi medaglioni che mostrano i simboli dell’Eucaristia e i santi dell’ordine dei Gesuiti. Anche l’altare maggiore è in marmo ed è stato creato dagli scultori Pieter Verbruggen, che ha creato anche gli altari laterali, e Jacob Cockx. Il pulpito di quercia è stato fatto tra il 1667 e il 1670 ed è considerato il pulpito più bello di Bruges. L’organo fu costruito da Cornelius Chacheux nel 1735. Tuttavia, Chacheux non è stato in grado di finirlo da solo. Proviene dalla prima chiesa della parrocchia e fu trasferita qui dopo che l’attuale chiesa di Santa Walburga fu rilevata dai Gesuiti nel 1778.
La chiesa ospita anche alcuni importanti dipinti di diversi secoli, tra cui quelli di Pieter Claeissins de Jonge, Jan Garemijn e Joseph Odevaere del XVII, XVIII e XIX secolo. Sopra l’altare maggiore c’è il dipinto “La Resurrezione” di Joseph Suvée del 1783.