x
  1. Home
  2.  › 
  3. Germania
  4.  › 
  5. Heidelberg

Piazza dell'Università

Situata in posizione centrale nel centro storico di Heidelberg, tra il fiume Neckar e le mura storiche della città, Universitätsplatz può vantare una lunga storia e tutta una serie di nomi precedenti. Dalla fine del XIII alla fine del XVII secolo, qui si trovava un monastero agostiniano, dove Martin Lutero difese le sue controverse tesi durante la “Disputa di Heidelberg” nell’aprile 1518. Dopo la distruzione del monastero nel 1693 durante la guerra di successione del Palatinato, l’allora Elettore Karl Theodor comprò il sito nel 1753 e vi fece costruire una piazza d’armi chiamata “Paradeplatz”. Dal 1830 circa al 1928, la prestigiosa piazza ha poi portato il nome di “Ludwigsplatz” per quasi 100 anni in onore di Ludwig I, Granduca di Baden, morto nel 1830.

In tempi bui, la piazza è stata purtroppo abusata politicamente per alcuni anni.

Per riflettere la crescente reputazione internazionale della “Ruprecht-Karls-Universität Heidelberg”, fondata nel 1386, durante la Repubblica di Weimar, alla piazza fu dato il nome di “Universitätsplatz” dal 1928 al 1937. Tuttavia, lo spirito democratico e liberale che ancora prevaleva nell’istituzione educativa dopo il 1933 era una spina nel fianco dei governanti nazionalsocialisti. Dopo che i roghi di libri pianificati e inscenati dallo stato avevano già avuto luogo sulla piazza nel maggio 1933, essa fu rinominata “Langemarckplatz” nel 1937. Questo per commemorare il mito di Langemarck, che era stato politicamente glorificato dai conservatori. La battaglia del novembre 1914 vicino all’omonima città belga, che dal punto di vista tedesco fu effettivamente militarmente fallimentare, fu propagandisticamente glorificata dalla Reichswehr e dai circoli di destra come un “atto eroico”.

Oggi, la Universitätsplatz è uno dei luoghi più vivaci della città vecchia.

La grande fortuna che ebbe la città di Heidelberg di fronte alle distruzioni relativamente minori causate dai bombardamenti delle unità alleate nella fase finale della seconda guerra mondiale riguardò anche la piazza in questione, che dal 1945 porta di nuovo il suo nome ancestrale. Nel corso di una riprogettazione generale e su larga scala del centro di Heidelberg dal 1972 al 1978 (“compito del secolo: riqualificazione della città vecchia”), Universitätsplatz divenne parte della zona pedonale più lunga della Germania (1,6 chilometri). Grazie alle ampie misure di moderazione del traffico, la Universitätsplatz, continuamente pavimentata, è diventata da allora un luogo d’incontro estremamente popolare per gli abitanti e i visitatori. I numerosi ristoranti e caffè di strada circostanti e il refettorio sono ben frequentati quasi tutto l’anno. La fermata dell’autobus sulla piazza serve come un importante centro di trasporto sia per i molti studenti che per i turisti.

Più volte all’anno, la piazza diventa parte di grandi e popolari festival

L’auditorium della Vecchia Università, costruito tra il 1712 e il 1735 in stile barocco sul lato nord della piazza, è spesso sede di concerti, letture e conferenze. Costruita negli anni ’30, la Nuova Università all’estremità sud della piazza è stata completamente modernizzata e riprogettata dal 2009 al 2011. L’ex carcassa degli studenti di Heidelberg, situata nelle immediate vicinanze su Augustinergasse, è una delle attrazioni più popolari della città, così come il Museo dell’Università. Eventi ben frequentati come le Giornate della letteratura di Heidelberg, l’Autunno di Heidelberg, il Festival delle culture e il grande mercato di Natale si svolgono regolarmente intorno alla Fontana del Leone di fronte alla Old Assembly Hall.