x

Belgio

Il Regno del Belgio si trova nell'Europa occidentale e confina con la costa del Mare del Nord. È divisa nelle regioni della Vallonia e delle Fiandre e nella cosiddetta comunità di lingua tedesca, che si trova nella provincia di Liegi. Le lingue ufficiali sono l'olandese, il francese e il tedesco. Bruxelles, la capitale nazionale, è anche la sede della famiglia reale belga. Anche la NATO e l'Unione Europea hanno qui il loro quartier generale. Altre città importanti sono Anversa, Bruges, Gand e Charleroi. Il Belgio è considerato il paese d'origine delle patatine fritte ed è noto per la sua vasta gamma di specialità al cioccolato, waffle e praline.

Le 10 città più grandi del paese sono Regione di Bruxelles-Capitale, Anversa, Gand, Charleroi, Liegi, la capitale Bruxelles, Schaerbeek, Anderlecht, Bruges e Namur.

Porti di traghetti in Belgio

Collegamenti diretti in traghetto con Belgio sono disponibili da Regno Unito. Puoi trovare una panoramica di tutte le rotte sulla nostra pagina: Traghetti per Belgio

Alloggio in Belgio

Prenota con noi un hotel o un altro alloggio per le vacanze in Belgio. Con i nostri partner troverete prezzi economici senza spese di prenotazione.

Guida di Belgio

La piccola figura all’angolo di Rue de l’Etuve/Stoofstraat, nelle immediate vicinanze della Grande Piazza di Bruxelles, è probabilmente familiare a tutti – il “Manneken-Pis”. È uno dei punti di riferimento della capitale belga e certamente l’oggetto più fotografato della città. La figura della fontana, alta 61 centimetri, fu creata già nel 1619 e viene vestita di tanto in tanto da concittadini preoccupati. Il Belgio è un regno gestibile nell’Europa occidentale e gode di numerosi vicini: Olanda, Germania, Lussemburgo e Francia. Poco più della metà degli abitanti del Belgio sono di casa nell’area linguistica olandese-fiamminga. Ma in questo paese si parla anche in tedesco e francese. Quasi tutti sono membri della Chiesa Cattolica Romana e si trovano in un paese che professa una monarchia costituzionale. Nel 1991, i belgi hanno votato per cambiare la successione al trono: ora è possibile anche una successione femminile.

In Belgio, la gente comunica in tre lingue ufficiali: olandese in gran parte delle Fiandre, francese in Vallonia e tedesco nell’est del paese e in alcune parti della regione vallona. La metropoli multiculturale di Bruxelles è ufficialmente bilingue. La libertà di lingua è persino sancita dalla costituzione belga, permettendo a tutti i cittadini di esprimersi come meglio credono. Il paese sostiene di essere multilingue e apparentemente se la cava piuttosto bene.

Il Belgio è vario, la gente è quasi sempre di buon umore, e se ti guardi intorno nei vari territori, come ospite non capirai tutto a prima vista. Ma non pochi abitanti sono estremamente creativi e si guadagnano da vivere con un blocco da disegno. Non meno di sette università formano artisti in Belgio, e ci sono settecento artisti comici professionisti nel paese. Nella città di Bruxelles, nell’ambiente art nouveau dei vecchi grandi magazzini “Waucquez”, è stato creato un museo del fumetto, e i visitatori si godono le battute di “Lucky Luke” e dei “Puffi”.

Oltre alla bellezza paesaggistica del piccolo paese, sono soprattutto le città dall’aspetto medievale che sono sempre preparate per un’affluenza di visitatori. A Gand, il modo migliore per avere una visione d’insieme è salire su una piccola barca. La barca si muove attraverso i canali. Passa lo storico mercato del pesce e il Graslei con le sue case delle corporazioni. La maggior parte degli edifici della città vecchia sono elencati. Questo vale anche per il Cour St Georges, che può vantarsi di essere l’hotel più antico d’Europa. Nel favore degli ospiti di tutto il mondo, Gand compete con Bruges. Qui, le strade strette sono acciottolate e le vecchie case lungo l’anello del canale sono estremamente fotogeniche. L’intero centro di Bruges con il suo municipio, il campanile e la chiesa di Nostra Signora è un impressionante insieme gotico. La città portuale di Anversa si definisce la “porta del mondo” del Belgio nell’arco della Schelda. È collegata al Reno e alla Mosa da vari canali. E c’è una cosa che non può mancare in una visita alla capitale Bruxelles: Una visita all’Atomium, alto 110 metri. C’è un ristorante nella sfera più alta. Questa era una delle attrazioni dell’esposizione mondiale del 1958.